Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

subprime d’italia – un buco da un miliardo e 650 milioni di euro nei conti di ubi banca – c’e’ una bomba a tempo pronta a esplodere nei conti del quinto gruppo bancario nazionale: soldi erogati per mutui e credito al consumo attraverso finanziarie esterne, senza garanzie e senza controlli antiriciclaggio e antiterrorismo – interrogazione parlamentare di lannutti (idv)

Nicola Borzi per “Plus – Il Sole 24 Ore” di sabato 22 ottobre 2011

L’aumento di capitale da un miliardo, chiuso l’11 luglio, non è stato l’unico scoglio per Ubi. Il quinto gruppo nazionale attraversa una fase delicata: a metà maggio ha presentato il piano industriale 2011-13/15 e lo sta implementando in un contesto sempre più difficile. Giorgio Jannone, deputato del Pdl e numero uno delle Cartiere Pigna, dopo aver fondato l’Associazione azionisti Ubi, critica la gestione in vista del rinnovo delle cariche previsto nel 2013: «Occorre cambiare la governance della banca», sostiene.

ubi bancaubi banca

L’onorevole Lannutti (Italia dei Valori) il 18 ottobre ha presentato un’interpellanza ai ministri del Lavoro, Sacconi, e dell’Economia, Tremonti. Dopo aver lamentato gli effetti del credit crunch su famiglie e Pmi clienti di Ubi, Lannutti chiede lumi sull’esposizione di Banca 24/7 sui crediti al consumo erogati tramite Ktesios, finanziaria partecipata indirettamente da Cir e Merrill Lynch (attraverso Cqs Holding).

Ma se il deputato dell’Idv identifica la sostanza dei problemi, nella sua interpellanza ne esagera dimensioni e cifre. Dati che «Plus24» ha verificato, riportandoli alle dimensioni corrette. Nel suo bilancio 2010, Banca 24/7 ha stimato «il rischio relativo alla parte di portafoglio riconducibile a crediti garantiti» da Ktesios in un miliardo e 9 milioni, dei quali 358 milioni garantiti da pegno con un c/c vincolato in Banca 24/7 (per 4,1 milioni) e 651 milioni garantiti dalla clausola “non riscosso per riscosso”. Ktesios è in liquidazione e l’8 marzo 2011 è stata cancellata dall’elenco degli intermediari dalla Banca d’Italia, che nel 2009 aveva sanzionato Cda e sindaci per carenze dei controlli.

Elio LannuttiElio Lannutti

Un altro istituto del gruppo, Popolare Commercio e Industria (Bpci), negli ultimi due anni ha erogato mutui per 650 milioni tramite Altachiara Italia, Spa con la quale ha chiuso i rapporti dal 30 giugno scorso. Nel bilancio 2010, i sindaci di Altachiara rilevavano la necessità di implementare i controlli antiriciclaggio e antiterrorismo con un manuale per i dipendenti sulle relative procedure.

Contattata, Altachiara sostiene che tali controlli sono già in essere. Ma la relazione dei sindaci segnala un contratto deliberato il 15 novembre 2010 a favore di una società di consulenza per «predisporre il manuale delle procedure aziendali (tra le quali quelle in materia di antiriciclaggio)», il «modello di oganizzazione ex art. 231/2001» e la «realizzazione dei protocolli posti a presidio delle aree maggiormente esposte ai rischi esaminati».

DEBENEDETTIDEBENEDETTI

Anche il Piano industriale di Ubi conferma che entro il 2011 Banca 24/7, Prestitalia e Silf si fonderanno e cesserà «l’erogazione di prodotti che non consentono cross selling», come i mutui e la cessione del quinto, da parte di reti terze.

Nel merito, Ubi afferma che «è impossibile commentare una tale sequenza di affermazioni prive di fondamento. L’onorevole Lannutti è stato informato da soggetti che non hanno alcuna capacità di leggere un bilancio aziendale, ricostruire un dato storico e contestualizzare le performance di un’azienda.

Ubi Banca si colloca in termini di rating tra le prime tre banche commerciali, è prima tra i grandi gruppi per ricavi industriali per addetto, ogni anno è tra le migliori, se non la migliore, per qualità del credito e nell’ultimo semestre ha visto una significativa crescita degli impieghi a famiglie e Pmi. Non commentiamo le insinuazioni ingiuriose che, siamo convinti, l’onorevole Lannutti ritirerà quando si sarà adeguatamente documentato».

 

 

Source

“https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/subprime-italia-buco-miliardo-650-milioni-euro-conti-31303.htm”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: